Spedizione gratuita da 30 Euro | Servizio clienti: +39 331.4680772

Tensioni muscolo-scheletriche

Stress eccessivo o situazioni particolarmente frenetiche possono portare a tensioni muscolari, ossia una rigidità dei muscoli che non permette agli stessi di contrarsi correttamente e con la dovuta e necessaria dinamica articolare.

Non si tratta di una patologia grave, ma può essere invalidante per varie attività nel quotidiano. Le aree interessate sono collo, gambe e la parte di schiena relativa ai muscoli prossimali della testa. Gli individui che più sono colpiti sono coloro che svolgono una vita sedentaria o coloro i quali, al contrario, svolgono attività muscolari frequenti e notevoli.

Sintomi:
Tra i più sintomi più palesi, emerge la mancanza della consueta flessibilità nel movimento dei muscoli. Tra i possibili sintomi di tale tensione troviamo, inoltre:
• vertigini;
• sbandamenti;
• crampi;
• tensione e contrazioni ai lati del collo;
• stanchezza nella vista;
• pesantezza della testa;
• rigidità generalizzata e indolenzimento;
• rigidità nella parte superiore del corpo (soprattutto nella schiena nei casi in cui la tensione muscolare la interessi fortemente);
Tutti questi sintomi possono manifestarsi nelle attività quotidiane più comuni e ordinarie, come ad esempio dover lavorare con un computer. In questi casi è chiaro che sia in atto una tensione da stress sulla quale occorrerà agire nel modo migliore per poter scaricare fisicamente il problema. In questi casi è fortemente probabile che tra le aree del corpo più interessanti ci sia l’area del trapezio che diventerà particolarmente sensibile financo a movimenti più bruschi.

Cause:
Lo stress è la causa più frequente che viene portato dalla mente al corpo.
I muscoli subiranno una costante contrazione che, seppur agendo indirettamente a causa di una minaccia a stimoli esterni particolarmente ingenti, causeranno problematiche nella postura e nella quotidianità.
La risposta del cervello a tali stimoli condurrà il corpo a subire delle re-trazioni, come se ci si trovasse costantemente in pericolo. Tali attriti possono derivare anche da altri cause, tra cui:
• problematiche fisiche legate a colpi di frusta, cervicale, torcicollo;
• posizioni posturali errate e prolungate;
• eccesso di allenamenti che prevedono sforzi eccessivi rispetto le possibilità del proprio fisico;
• fasi particolari della vita, ad esempio la gravidanza o situazioni che portano alla disidratazione, a una carenza di vitamine o a cattiva circolazione sanguigna;
• presenza di patologie gravi.

Soluzioni consigliate per Tensioni muscolo-scheletriche:

L’ESPERTO RISPONDE

 

Hai bisogno di un consiglio?

I nostri esperti risponderanno a tutte le tue domande e curiosità.

LISMI MAGAZINE
29 Luglio 2021

Il Tulsi

22 Luglio 2021

Glucomannano

15 Luglio 2021

Uva Ursina