Spedizione gratuita da 30 Euro | Servizio clienti: +39 331.4680772

Psoriasi

La psoriasi è una patologia infiammatoria cronica della pelle.
Il processo patologico alla base della malattia è contraddistinto da un'iperproliferazione dei cheratinociti e si associa alla flogosi dell'epidermide e del derma.

È proprio questa reazione a provocare la manifestazione di placche circoscritteeritematose (rossastre) che presentano squame grigio-argentee.

Forme di Psoriasi:
• Psoriasi Volgare (o Psoriasi a Placche);
• Psoriasica Guttata (o Psoriasi Eruttiva);
• Psoriasi Inversa;
• Psoriasi Eritrodermica;
• Psoriasica Pustolosa;
• Psoriasi del Cuoio Capelluto;
• Artrite Psoriasica.

Cause:
La psoriasi è una patologia della pelle che fa parte della macro-categoria delle dermatiti.
La psoriasi è condizionata dalla genetica e, più di preciso, dalla presenza di più geni difettosi. Questa vulnerabilità è associata ad un alterato funzionamento del sistema immunitario: durante il decorso della psoriasi, il sistema immunitario produce erroneamente autoanticorpi che attaccano la pelle.Sono ben noti i “trigger” della malattia, cioè i fattori che inducono la comparsa in persone predisposte a svilupparla.

Approfondimento: cause genetiche e stress

La psoriasi è una malattia a predisposizione plurigenica, cioè risulta correlata ad informazioni presenti su più geni. Per questo motivo, i figli di un genitore affetto da psoriasi sono maggiormente predisposti a sviluppare la patologia.
Elemento dimostrato dal fatto Infatti, il 30% delle persone con psoriasi hanno familiari che ne sono ugualmente affetti. Inoltre, è stato dimostrato che l’influenza della componente genetica è maggiore nelle forme di psoriasi con insorgenza precoce (prima dei 15-20 anni).
La familiarità o la predisposizione genetica non causano da sole la psoriasi, ad essere responsabili nella comparsa della patologia ci sono altri fattori scatenanti, come ad esempio, un intenso stress psico-fisico.

La psoriasi risente in modo significativo dello stress sia fisico, che psichico. Tende a comparire o ad aggravarsi, nelle persone predisposte o nelle quali la malattia era in uno stato di latenza, entro sei mesi dall’evento stressante (es. lutto o momenti particolarmente tristi della propria vita). La psoriasi può manifestarsi o peggiorare anche in seguito a traumi, interventi chirurgici ed in genere in tutte quelle situazioni in cui l’organismo è debilitato (infezioni, malattie, ma anche cattiva alimentazione, farmaci, abuso di fumo o alcol ecc.).

Incidenza: quanto è comune la Psoriasi?
Secondo le stime, in Italia circa il 2-3% della popolazione è affetto da psoriasi, vale a dire circa due milioni di persone. La psoriasi ha la medesima incidenza nei due sessi.

Può insorgere a qualsiasi età, ma solitamente compare per la prima volta tra i 20 e i 30 anni. Un esordio precoce – prima dei 15 anni d’età – si associa, in genere a forme più gravi.
Un secondo picco di incidenza della malattia si registra nella fascia di età tra i 50 e i 60 anni.
La psoriasi è invece rara nei bambini.

Fattori scatenanti e/o aggravanti:
Esistono dei fattori che possono aggravare o riattivare la psoriasidopo un periodo di remissione o durante uno stato di latenza:
• Traumi, ferite accidentali e ferite chirurgiche(fenomeno di Koebner, isomorfismo reattivo);
• Infezioni (in particolare, da streptococco e da virus della famiglia dell’herpes);
• Stress psico-fisico;
• Scottature solari;
• Fumo e abuso di alcool;
• Alcuni farmaci, tra cui beta-bloccanti, clorochina, litio, ace-inibitori, interferone-alfa, brusca sospensione di corticosteroidi.

Cambiamenti ormonali e cattive abitudini alimentari possono scatenare i sintomi e anche il forte sovrappeso può promuovere la comparsa della psoriasi; di contro, raggiungere e mantenere il proprio peso ideale aiuta a controllare meglio la malattia.

Malattie e Disturbi associati:
La psoriasi è frequentemente associata ad altre malattie o disturbi su base infiammatoria e/o autoimmune.
Tra le associazioni più frequenti si ricordano quelle con:
• Ansia e depressione;
• Celiachia;
• Malattie infiammatorie intestinali, tra cui morbo di Crohn;
• Obesità;
• Diabete;
• Ipertensione;
• Fegato grasso (se non trattata, specie nei pazienti obesi, può evolvere in steatoepatite e cirrosi);
• Iperomocisteinemia;
• Colesterolo alto e dislipidemie in genere.

Sintomi Psoriasi:
Nella maggior parte dei casi, la psoriasi si manifesta sotto forma di papule e placche rosse con margini ben circoscritti. Queste chiazze eritematose e rotondeggianti sono ricoperte da squame biancastre. Tali lesioni possono essere asintomatiche o provocare un lieve prurito occasionale, ma le conseguenze a livello estetico possono essere importanti.
Le placche psoriasiche si presentanosoprattutto nelle ginocchia, nella regione sacrale, nei gomiti, nelle mani, nei piedi e nel cuoio capelluto.

Psoriasi Sintomi più frequenti:
• Placche e papule;
• Eritema (arrossamento);
• Desquamazione;
• Prurito;
• Senso di tensione;
• Bruciore.


Soluzioni consigliate per Psoriasi:

L’ESPERTO RISPONDE

 

Hai bisogno di un consiglio?

I nostri esperti risponderanno a tutte le tue domande e curiosità.

LISMI MAGAZINE
29 Luglio 2021

Il Tulsi

22 Luglio 2021

Glucomannano

15 Luglio 2021

Uva Ursina