Spedizione gratuita da 30 Euro | Servizio clienti: +39 331.4680772

Energia

Le vitamine sono sostanza fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo. Sono anche dette “micronutrienti” perché devono essere assunte in piccole quantità, ma sono indispensabili ed eventuali carenze possono provocare problemi di salute.

Le vitamine:
Il loro nome significa “amine della vita”: le vitamine sono infatti piccole molecole fondamentali per le funzioni vitali. Sono utili all’organismo per crescere e svilupparsi e ognuna ha funzioni specifiche: la vitamina A, ad esempio, è importante per la vista, la vitamina D è importante per il rafforzamento delle ossa, l’acido folico (o vitamina B9) è importante per il metabolismo degli aminoacidi e per il corretto sviluppo dei bambini durante la gravidanza e le vitamine del gruppo B intervengono nel metabolismo energetico, ovvero in tutte quelle reazioni che contribuiscono a creare energia. L’organismo non è in grado di produrle e devono venire assunte attraverso la dieta.

Le 13 vitamine esistenti si suddividono in due categorie:
• vitamine liposolubili e
• vitamine idrosolubili.

Le prime sono solubili nei grassi; per questo possono essere immagazzinate nel tessuto adiposo. Sono la vitamina A, la vitamina D, la vitamina E e la vitamina K.
Le vitamine idrosolubili, invece, sono solubili in acqua, ad esempio la vitamina C e le 8 vitamine del gruppo B (tiamina, riboflavina, niacina, acido pantotenico, biotina, vitamina B6, vitamina B12 e acido folico). Proprio perché idrosolubili, l’organismo è capace di eliminarle velocemente con le urine; per questo devono essere assunte regolarmente con l’alimentazione.

I minerali:
Anche i minerali possono essere raggruppati in due categorie:
• macroelementi e microelementi o
• oligoelementi.

La differenza consiste nella quantità in cui sono presenti nell’organismo:
i macroelementi (calcio, fosforo, magnesio, sodio, potassio, cloro e zolfo) sono presenti in grammi, mentre i microelementi (ferro, manganese, rame, iodio, molibdeno, zinco, cromo, fluoro e selenio) sono presenti soltanto in tracce. Anche i minerali, come le vitamine, sono fondamentali per il benessere fisico e mentale. I minerali sono protagonisti di diversi processi metabolici; il magnesio, ad esempio, è fondamentale per l’attività di numerosi enzimi e per il normale funzionamento del sistema nervoso, mentre il potassio è importante per l’attività dei muscoli.

I fabbisogni:
La dose corretta di micronutrienti da assumere dipende dalle caratteristiche individuali, come l’età, il sesso e condizioni fisiologiche particolari come la gravidanza o l’allattamento al seno.
Un’alimentazione varia è la base per soddisfare i fabbisogni quotidiani. Solo mangiando un po’ di tutto, ci si può assicurare il corretto apporto delle diverse vitamine e dei diversi minerali presenti in ogni cibo, mentre escludendo intere classi di alimenti dalla propria alimentazione si può correre il rischio di carenze. È questo il caso della vitamina B12, assente nelle diete strettamente vegetariane e vegane.
Un caso particolare è quello della vitamina D, che è presente in pochi alimenti, perlopiù di origine animale, ma che viene anche prodotta nella pelle grazie all’azione dei raggi solari. Per cui, non passare molto tempo all’aria aperta può causare il rischio di carenze, soprattutto associato all’esclusione dall’alimentazione dei pochi cibi che la contengono.
Anche gli stili di vita scorretti, lo stress, i ritmi frenetici e l’alimentazione poco equilibrata possono portare a carenze, in genere non gravi, di vitamine o minerali (definiti deficit subclinici).

Il sistema immunitario:
In alcune circostanze l’integrazione di questi nutrienti risulta estremamente fondamentale per garantire il naturale sostegno e supporto energetico all’organismo. La sindrome da malassorbimento, o il decorso post-operatorio bariatrico, o più in generale gastroenterico, ne sono un esempio.
Il malassorbimento determina un deficit nell’assorbimento di nutrienti lungo tutto il tratto digestivo e presenta conseguenze anche gravi come perdita di peso, ritardo nello sviluppo o deformità scheletriche nei bambini e anemia5.
Il malassorbimento di vitamine e minerali ha tra le varie cause la chirurgia bariatrica, poiché viene eliminata una parte della superficie gastroenterica di assorbimento. Le carenze nutrizionali conseguenti a questo tipo di intervento possono diventare anche molto consistenti, per questo è fortemente raccomandato delineare un piano dietetico che preveda un’integrazione mirata e selettiva delle carenze riscontrate attraverso screening annuali.
L’integrazione risulta in generale importante per tutti i soggetti che manifestano tali carenze, per ripristinare la naturale funzione ed energia dell’organismo.

Soluzioni consigliate per Energia:

L’ESPERTO RISPONDE

 

Hai bisogno di un consiglio?

I nostri esperti risponderanno a tutte le tue domande e curiosità.

LISMI MAGAZINE
29 Luglio 2021

Il Tulsi

22 Luglio 2021

Glucomannano

15 Luglio 2021

Uva Ursina